Agosto 8, 2022

Il mistero della Santissima Trinità

E’ il più sublime mistero della nostra fede perché ci svela la vita intima di Dio che ci offre la possibilità di adorare l’unico vero Dio nelle tre Persone del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Dio è uno, dalla “sostanza” unica, ma la sua divinità è comune alle tre Persone che la compongono: (il Padre, il Figlio, lo Spirito Santo).
Tutto l’anno liturgico ci fa rivivere le opere ineffabili dell’Augusta Trinità.
A Natale adoriamo il Padre che manda il suo Figlio, concepito per opera dello Spirito Santo come Salvatore. Nel tempo Pasquale adoriamo il Figlio, morto e risorto per la nostra salvezza e, nella Pentecoste, lo Spirito Santo inviato dal Padre e dal Figlio, per guidarci alla piena conoscenza della Verità, per mezzo del Magistero della Chiesa, Madre e Maestra, allo scopo di santificare le anime con la Grazia e i suoi doni soprannaturali.
Tutti e sette i Sacramenti operano in noi per virtù delle tre Persone Divine.
Se la nostra vita sarà tutta incentrata nell’amore a Dio e ai nostri fratelli, potremo attingere alle sorgenti della salvezza, cantando alla gloria del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
La Vergine Santa, nostra Madre è il capolavoro della Santissima Trinità perché figlia prediletta del Padre, Madre amorosa del Figlio di Dio fatto uomo e sposa immacolata dello Spirito Santo e a Lei ci rivolgiamo supplichevoli, affinché ci ottenga la Grazia di poter amare, lodare e glorificare la Santissima Trinità per l’eternità.

Diacono Antonio Sorrentino