La giornata del pensiero Scout a Casa Betlemme

Si è tenuta domenica 24 febbraio la “Giornata del Pensiero” degli Scuot, classico appuntamento annuale nel corso del quale si ricorda la nascita del fondatore del Movimento scout, Lord Baden Powell e di sua moglie Olave.

Alcuni gruppi degli Scuot, Benevento, Eboli, Eboli 12 Agesci, Giffoni Valle Piana e Mercogliano, hanno scelto Casa Betlemme, della Caritas di Salerno, come luogo dove celebrare questo importante appuntamento. Una scelta simbolica e non casuale, visto che la struttura accoglie diversi migranti. L’egoismo è la radice della tristezzascriveva Baden-Powell, ed è proprio per questo, in questo momento storico di forti contraddizioni e divisioni, che l’iniziativa assume ancora maggiore rilevanza.

Insieme per lanciare un messaggio di accoglienza. Per invitare i cittadini a guardare le cose da un diverso punto di vista. Come quando non vedi il muro dritto di fronte a te, ma lo stendi di fianco, per trasformarlo in un  ponte. Questo il messaggio che hanno voluto lanciare gli scuot. La giornata ha visto lo svolgersi di diverse attività che hanno coinvolto i gruppi scuot partecipanti e i migranti.

Condividi